Irrigazione Colibrì

Colibrì System

Con Colibrì System tutti i vantaggi dell’irrigazione interrata sono finalmente alla portata dei piccoli giardini. Un’idea facile e vantaggiosa, perché studiata in maniera specifica per il "fai-da-te". Un sistema completo, perché comprende tutti gli elementi necessari: i microirrigatori a scomparsa Colibrì, il tubo collettore in polietilene da 1/2", i raccordi a compressione per realizzare qualsiasi percorso, l’apposita valvola di drenaggio per proteggere l’impianto dagli inverni più rigidi, i programmatori a batteria per irrigare il prato e il giardino nell’orario migliore, anche quando siamo assenti o in vacanza. Tutto questo con un vantaggio in più: la qualità Claber certificata ISO 9001.

Colibrì System è pensato appositamente per i giardini da 50m² a 200m². Come vedi in questi esempi, è possibile coprire alla perfezione qualsiasi area, scegliendo e "combinando" fra loro diversi microirrigatori: da 90°, 180° e 360°. Irrigare con la giusta quantità d’acqua fa bene al giardino e permette un vantaggioso risparmio. L’acqua è infatti una risorsa preziosa, e grazie alla versatilità, all’uniformità di irrigazione e alla bassa pressione richiesta dai microirrigatori Colibrì System, hai la sicurezza di utilizzarla al meglio, fino all’ultima goccia. Inoltre potrai programmare i tempi di irrigazione migliori, anche in rapporto al clima e al tipo di giardino, aiutandoti con la tabella del fabbisogno d’acqua.

I microirrigatori Colibrì funzionano anche alle basse pressioni, grazie all’esclusiva turbina con rompigetto.

Progettare l’impianto

Per progettare il tuo impianto, traccia con un compasso sulla pianta in scala del giardino i cerchi (360°) o i settori di cerchio (90° e 180°) corrispondenti alle aree che desiderate irrigare, come nell’esempio che vedete qui a fianco. Per ottenere i migliori risultati, gli irrigatori da 90° vanno piazzati negli angoli, quelli da 180° in prossimità del perimetro del giardino o della casa, quelli da 360° nelle aree libere. A questo punto disegna il percorso del tubo collettore, in modo da determinarne la lunghezza. Non oltrepassare la lunghezza massima di 18-19m per ogni linea emantieni il percorso delle tubazioni il più lineare possibile.

Per la pressione d’esercizio e le prestazioni di ogni irrigatore, fai riferimento alla tabella riportata.

Calcola il consumo degli irrigatori da disporre su ogni linea in base alla disponibilità idrica.

  BAR l/min r.
  1,5 1,1 4,2 13,8
90° 2,0 1,3 4,5 15,9
  2,5 1,5 4,7 17,3
  1,5 1,7 4,0 25,1
180° 2,0 2,0 4,5 31,8
  2,5 2,3 4,7 34,7
  1,5 3,3 3,7 43,0
360° 2,0 3,7 4,2 55,4
  2,5 4,2 4,5 63,6

Esempi di progetto L’installazione pratica “fai da te”

Per l’installazione di Colibrì System, segui questo semplice metodo. Innanzitutto pianta dei picchetti in corrispondenza dei punti in cui vuoi posizionare gli irrigatori. Poi uniscili con una cordicella, in maniera da tracciare il percorso che seguirà il tubo collettore. A questo punto prendi una vanga e traccia un solco lungo il percorso, con una profondità pari alla lunghezza della lama della vanga.
Non occorre scavare: basta fare oscillare la lama nel solco, come vedi nell’illustrazione, in manierada creare uno spazio sufficiente per il tubo, senza rimuovere la terra né danneggiare il prato.

1) tubo collettore

Una volta tracciato il solco, collega il tubo da 1/2" al programmatore e distendilo lungo il percorso, proseguendo fino al primo picchetto. Taglia il tubo a misura con un paio di forbici, e inseriscil’apposito raccordo filettato a "T".

2) microirrigatori

Avvita il microirrigatore sul raccordo e fissalo provvisoriamente sul paletto, ad esempio con un "giro" di nastro isolante. Prosegui con un’altra sezione di tubo e con un altro microirrigatore, e così via, fino a quando avrai completato il tuo impianto con l’ultimo microirrigatore oppure con lavalvola di drenaggio o l’apposito tappo.

Prima di installare la valvola di drenaggio è buona norma fare scorrere dell’acqua all’interno della tubazione, in maniera da eliminare eventuali impurità che possono essere entrate durante la fase di messa in opera.

3) collaudo

Prima di deporre l’impianto nel solco, sarà bene collaudare l’impianto. Apri l’acqua e verifica che tutte le aree destinate ad essere irrigate siano perfettamente coperte dai microirrigatori a 90°, 180° e360°: se così non fosse, regola la gittata o posiziona correttamente l’angolo di lavoro.

4) interramento

A questo punto puoi deporre semplicemente il tubo con i microirrigatori nel solco e rimuovere i picchetti. Compatta il terreno calpestandolo: entro pochi giorni sul manto erboso non si noteràalcuna traccia dei lavori.

5) regolazione del getto

I microirrigatori Colibrì System permettono una semplice e precisa regolazione sia della gittata, ovvero della distanza coperta dal getto, sia della posizione dell’angolo di lavoro (per i modelli da 90° e 180°). Nel primo caso è sufficiente smontare la parte superiore del microirrigatore e ruotare l’apposita vite con una brugola da 3 mm., mentre per posizionare correttamente l’angolo del getto basta sollevare e ruotare l’asta del microirrigatore. E’ importante ricordarsi di compiere entrambe queste operazioni prima di interrare l’impianto: tieni inoltre conto che il microirrigatore èoriginariamente regolato sulla massima gittata.

6) regolazione dell’angolo

Questa regolazione deve essere eseguita mentre l’impianto è in funzione.

7) collare di protezione

Per la corretta installazione degli irrigatori Colibrì si consiglia l’utilizzo del collare di protezionecod. 90250, come nell’esempio qui a fianco, trattiene la sabbia e i piccoli sassi presenti nel terreno.

Consigli per l’uso

REQUISITI PRINCIPALI:

Area da irrigare: massimo 200m² Forma dell’area: regolare (rettangolare o quadrata).

Attacco idrico a rubinetto esterno (non in un pozzetto).

Alimentazione d’acqua consigliata: acquedotto (no pozzo-no pompa)

Disponibilità idrica: portata almeno 16-18 l/min, pressione 2 bar Larghezza giardino non inferiore ai 3,5-4 m.

Nota bene: le prestazioni migliori dell’impianto si hanno nelle ore notturne in quanto la disponibilità idrica è maggiore.

Caratteristiche tecniche

Raggio d’azione: gittata min. 3,5 m – max 4,5 m. N.b.: la parte retrostante dell’irrigatore, per una larghezza di 30-40 cm viene anch’essa bagnata. Tubazione: tubo collettore da 1/2”, lunghezza max18-19 m.

Attenzione: gli irrigatori Colibrì non possono essere assolutamente installati in una linea dove sono presenti altre tipologie di irrigatori (pop-up-turbina-mini rotor-micro irrigazione).

Protezione invernale

Prima dell’arrivo delle gelate invernali, scollega il programmatore dal rubinetto e riponilo all’interno dell’abitazione, ad esempio in cantina o in garage, avendo cura di togliere la batteria e digettarla negli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

Ad inizio stagione inserisci nel programmatore una nuova batteria alcalina.